ALLIGATOR GAR – Atractosteus Spatula – Scheda tecnica

ALLIGATOR GAR – Atractosteus Spatula – Scheda tecnica

Nome, origini e famiglia: Atractosteus Spatula ,Luccio alligatore, pesce alligatore, alligator gar, deriva dalla famiglia dei Lepisosteidi, proviene dai fiumi e dalle acque dolci e salmastre dell’ America e del Messico.

Aspetto e comportamento: L’alligator gar ha un corpo lungo e muscoloso, possiede una doppia fila di grossi denti sulla mascella superiore ed una fila sulla mascella inferiore, come possiamo dedurre dal nome ricorda molto la forma allungata di un alligatore, la sua livrea è di color marrone o verde scuro con maculature più scure e la parte del ventre più chiara, la coda è eterocerca e la pinna dorsale è situata nei pressi della coda. E’ il pesce d’acqua dolce più grande del Nordamerica, che in natura raggiunge la lunghezza di 2,5 – 3 m ed un peso fino a 80 / 90 kg ed ha una vita media di circa 50 anni. L’ Atractosteus spatula appartiene ad una famiglia preistorica risalente all’epoca dei dinosauri e tra i motivi della sua sopravvivenza fino al giorni d’oggi ci sono; la sua coriaceità data dalle resistenti scaglie che lo ricoprono e proteggono dagli altri animali, e dalla conformazione della vescica natatoria, molto vascolarizzata, che riescono ad utiliizare come polmone che immagazzina ossigeno direttamente dalla superficie, sopratutto in situazioni di alte temperature o acque molto stagnanti. Per questi motivi il luccio alligatore è uno dei pesci più resistenti al mondo, che riesce a sopravvivere a situazioni normalmente mortali per altre specie.

Compatibilità con altri pesci: L’ Atractosteus spatula vive in natura in modo abbastanza solitario e tranquillo e predilige le zone dal corso lento e le aree stagnanti di grandi fiumi e laghi. Cosa importante da sapere se avete intenzione di acquistarne uno, è che a causa delle dimensioni che può raggiungere è molto difficile allevarlo nei normali acquari casalinghi, può essere tenuto solo in vasche che superino le migliaia di litri. Per quanto riguarda il tipo di allestimento e le condizioni dell’ ipotetica vasca ( enormi vasche pubbliche ) ovviamente dovrete privilegiare arredi robusti e fondi non molto luminosi, non ci dovrà essere troppa corrente e l’ illuminazione non dovrà essere molto forte. Il pesce alligatore è per natura un grande predatore quindi è vivamente sconsigliata la convivenza con pesci di dimensioni più piccole, potrete abbinarlo con suoi simili o con altri pesci grandi come arowana, e grandi cliclidi, ma assolutamente in acquari molto voluminosi, in grado di ospitare tutte queste specie. Per quanto riguarda i valori dell’ acqua da tenere in acquario, possiamo dire che è un pesce che si adatta molto bene a quasi tutto, chiaramente salvaguardando la salute con periodici cambi di acqua o efficienti sistemi di filtraggio.

Dimorfismo sessuale e riproduzione: Alla nascita sono tutti maschi, col tempo e le necessità cambiano sesso diventando femmine, è un animale oviparo e depone le uova nei periodi primaverili, in acquario la riproduzione è molto difficile, se non impossibile. Raggiunta l’ età ed il sesso opportuno, l’ unica differenza si potrà notare in una maggiore rotondità negli esemplari femmine.

Alimentazione: L’ alligator Gar è un pesce predatore e carnivoro. Caccia le sue prede stando nascosto tra le canne ed altri piante acquatiche, purtroppo si ciberà quasi solo di prede vive come altri pesci più piccoli, si consiglia quindi di abituarlo a cibi congelati fin da piccoli. Potremo fornire gamberi, acciughe, alici, trote o sarde. Quando sono giovani vanno alimentati ogni giorno, ma mano a mano che diventano adulti si diminuirà fino a alimentarli massimo 1 o 2 volte a settimana. Importante non fornire carne di mammiferi come cuore di manzo o pollo, poiché alcuni dei grassi e altri composti organici contenuti in queste carni non potranno essere adeguatamente metabolizzati.

Prezzo: piccoli esemplari 20 / 30 euro – grandi esemplari sopra i 100 euro.

Dimensioni massime: 2 / 3 m in natura

Livello di nuotata: totale / alto

Range temperatura ideale: 22° – 26° Celsius

PH range: 7 – 8

GH range: 5 – 10