GH KH PH VALORI IN ACQUARIO: Cosa sono Durezza e Acidità dell’ acqua

GH KH PH VALORI IN ACQUARIO: Cosa sono Durezza e Acidità dell’ acqua

Avviare e gestire un’ acquario significa creare un biosistema acquatico composto da molti elementi, quali piante, animali e materiali di origine biologica o meno. Per far sì che questo biosistema funzioni e che quindi il “ciclo dell’ azoto” riesca al meglio, bisogna tenere sotto controllo i valori dell’ acqua e amministrarli a seconda della specie di piante o pesci che abbiamo in vasca. In questo articolo spiegheremo cosa sono i valori PH , KH e GH ed i range ideali medi che dovrenno rispettare, ovviamente vi consigliamo di guardare le nostre schede tecniche sui pesci e sulle piante per sapere le varie esigenze a seconda delle specie:

scala-phVALORE PH: Il Ph indica la natura acida, neutra o basica dell’ acqua; le così dette acque dolci o tenere sono quelle più acide mentre invece le acque dure sono quelle più basiche e alcaline ovvero ricche di Ioni Calcio, Magnesio ed alcuni metalli pesanti. Per individuare il grado di acidità di un elemento, esiste una scala cha va a 0 (acido) a 14 (basico) dove il numero 7 indica la neutralità. In acquariologia si utilizzano vari metodi per modificare e adattare alle specie presenti in vasca il Ph dell’ acqua, come per esempio l’ uso di fondi allofoni (diminuzione PH), introduzione e dissoluzione di Anidride Carboinca Co2 (diminuzione PH), l’ immisione di acqua di osmosi (ph 7), oppure l’ introduzione di carbonati o sali (aumento PH).

Valore ideale medio PH:

± 7

 

20101129495_tabellaVALORE KH: Il kh rappresenta la durezza carbonatica temporanea che esprime la quantità di carbonati e bicarbonati, solitamente caratterizzati da Calcio e Magnesio in acqua. Il valore Kh rappresenta anche la alcalinità totale ed ha una proprietà tampone che stabilizza il PH impedendo gli sbalzi acidi o basici, inoltre serve per calcolare la concentrazione di CO2 in relazione al PH. Per diminuire il grado di KH dovrete indivuduare la fonte come per esempio la presenza di pietre calcaree o acqua di rubinetto troppo dura ed eventualmente eliminarle oppure diluire l’ acqua presente in vasca con acqua di osmosi che ha valore KH = 0. Se invece volete aumentare il grado di KH allora si consiglia l’ uso di appositi prodotti da inserire in acqua come bicarbonato di sodio e bicarbonato di potassio oppure inserire ossi di seppia o gusci di uovo all’ interno del filtro. Attenzione, questo valore non deve mai essere al di sotto dei range prestabiliti altrimenti potrebbe causare cattivo sviluppo dei pesci o addiruttura la morte. Invece se dovessere essere al di sopra potrebbe causare problemi all’ assorbimento dei nutrienti delle piante e quindi poca crescita e cattivo sviluppo.

Valori ideali medi KH:

 
Valore medio 4 – 6 °KH
Poecilidi  8 – 10 °KH
Ciclidi africani ± 20 °KH
Pesci Marini 10 – 15 °KH

 

VALORE GH: Il valore GH rappresenta la durezza totale che è composta dalla durezza temporanea indicata dal KH e dalla durezza permanente che comprende Solfati Nitrati, Cloruri ed tutti gli altri sali disciolti in acqua. Per diminuire il grado di GH dovrete indivuduare la fonte come per esempio la presenza di pietre calcaree o acqua di rubinetto troppo dura ed eventualmente eliminarle oppure diluire l’ acqua presente in vasca con acqua di osmosi che ha valore GH = 0.

Valore ideale medio GH:

4 – 8 °dh

 

mappa

In conclusione, per gestire al meglio l’ andamento del vostro acquario e quindi delle piante e dei pesci, saranno necessari frequenti valutazioni dei valori PH GH KH tramite apposite strisce reagenti da immergere in acquario (poco attendibili) oppure con liquidi reagenti da valutare in provetta (molto attendibili). In base a quello che avrete osservato dovrete adattare i valori alle esigenze degli animali tenendo conto che ci sono dei limiti fuori dai quali provocherete cattivo sviluppo di piante e animali oppure formazione di alghe. Consigliamo di fare analisi dell’ acqua del rubinetto prima di immetterla in acquario poichè potrebbe essere dannosa, a fianco una mappa che rappresenta la durezza dell’ acqua in base alla regione.