CORYDORAS – Pesce pulitore – scheda tecnica

CORYDORAS – Pesce pulitore – scheda tecnica

Nome, origine e famiglia:Corydoras_Panda

Coridoras, Punctatus o conosciuto anche con il nome di Pesce Gatto Corazzato. Il genere Corydoras comprende 145 specie di pesci d’acqua dolce, appartenenti alla famiglia Callichthyidae. Queste 145 specie abitano ambienti diversi del Sudamerica dal bacino amazzonico alle più fresche acque del sud del Brasile e dell’Argentina. Le specie note da più tempo in acquariofilia sono senza dubbio Corydoras Aeneus e Corydoras Paleatus.

Aspetto e comportamento:

Tutte le specie del genere Corydoras sono caratterizzate da un corpo tozzo e compresso ai fianchi, entrambi protetti da una corazza composta da 2 file di placche disposte verticalmente. La testa è tondeggiante e massiccia, assume con il muso una forma conica (di profilo appare triangolare): la bocca presenta 2 paia di barbigli sensoriali ai lati, con funzione di scovare il nutrimento tra gli anfratti ed il substrato. Questa operazione è possibile grazie alla presenza di papille gustative situate proprio sui barbigli, così da poter trovare detriti organici commestibili anche in acque con notevole torbidità e per la presenza di fibre muscolari che li rendono mobili, utili proprio per scavare, estrarre vermi ed altri organismi vegetali ed animali dal fondo sabbioso. La conformazione della bocca funge per alcune specie anche da ancoraggio (imitando una ventosa) in caso di forte corrente. Le pinne dorsali e le pettorali sono dotate di aculei robusti con funzioni di difesa. La pinna caudale è piuttosto tozza, con margine bilobato e leggermente inciso.

Una caratteristica tipica di questo genere è la capacità d’integrare la carenza di ossigeno disciolto nell’acqua con l’ossigeno atmosferico grazie ad una evoluzione dell’intestino: questo organo infatti risulta essere notevolmente vascolarizzato e presenta l’endotelio più sottile nella parte posteriore, ciò permette al pesce di ingerire aria con la bocca facendo una puntata verso la superficie esterna dell’acqua che viene così ad ossigenare il sangue. L’anidride carbonica viene espulsa dall’orifizio anale.

Compatibilità con altri pesci:MVI_5140.MOV.Immagine005

E’ un pesce che vive in branco e dovrebbe essere introdotto in acquario in gruppi di almeno 5-6 esemplari, E’ consigliato dedicare 15 litri ad esemplare.

Il fondo migliore è la sabbia, difatti, ai Corydoras piace “grufolare” nella sabbia, e sabbia troppo grossa o, peggio ancora, dai bordi taglienti potrebbe danneggiare i delicati barbigli di questi animali, che rischierebbero così di morire di fame. Unica cosa davvero importante, una buona quantità di verde, quindi dedichiamo loro vasche molto piantumate.

Dimorfismo sessuale e riproduzione:

Non c’è molto dimorfismo: le femmine appaiono lievemente più tozze, inoltre presentano la pinna dorsale arrotondata a differenza dei maschi nei quali appare leggermente appuntita. Si tratta comunque di differenze non sempre apprezzabili con facilità. E’ un pesce oviparo, la femmina della coppia depositerà le uova sugli arredi o sul fondo; poi saranno fecondate dal maschio. non ci sono cure parentali e quindi si consiglia di separare i genitori.

Alimentazione:

E’ onnivoro quindi si nutre di piccoli crostacei, larve, insetti ed altri invertebrati presenti fra la vegetazione e nel substrato, oltre che di detriti animali e vegetali. In acquario mangia tranquillamente anche pastiglie apposite.

Prezzo:

5 euro circa.

MVI_5140.MOV.Immagine007

 

Dimensioni massime: 3 – 10 cm

Livello di nuotata (spazio occupato): fondo

Range di temperatura ideale: 23° – 26° celsius

PH range: 6,3 – 7,5

GH range 5 – 10