Preparazione acqua marina e Triade Ca mg kh

Preparazione acqua marina e Triade Ca mg kh


slider4 copiasdffsdfgf_2Parlando della preparazione pratica dell acqua marina si consiglia di effettuarla aggiungendo i sali sintetici ad acqua di osmosi. Questo procedimento dovrebbe essere fatto un paio di giorni prima dell’utilizzo con l’aiuto di una pompa e un riscaldatore, di modo da far disciogliere tutti oligoelementi e far stabilizzare la triade Ca Mg e Kh.

Una delle cose più importanti per il corretto mantenimento di un acquario marino è il bilanciamento tra gli ioni di calcio e magnesio in relazione al KH poichè fondamentale per gli organismi presenti in vasca sopratutto per i coralli , inoltre questo bilanciamento protegge da sbalzi di PH diurni e notturni causati dall’anidride carbonica e dall’attività dei vegetali.

Andiamo ad analizzare le caratteristiche di questi 3 elementi.

IL MAGNESIO

Il magnesio è tra gli ioni più abbondanti nei mari di tutto il mondo, è fondamentale per i processi biologici in tutti gli organismi animali e vegetali facendoo parte dell’esoscheletro negli animali ed è indispensabile per la fotosintesi clorofilliana nei vegetali. La corretta concentrazione di magnesio ha un range che va dai 1250 ai 1350 mg.lt.

IL CALCIO

Il calcio è importante per gli equilibri in acqua marina e per la corretta calcificazione degli esoscheletri ed endoscheletri di tantissimi coralli. la sua concentrazione è determinata dalla concentrazione salina,cioè il calcio aumenta con l’aumentare della salinità e della densità. Se però ci avvicineremo alla saturazione dei sali, per errori nostri , si vedrà una nuvola lattiginosa, invece un buon indicatore che il calcio disciolto sia corretto ed equilibrato con magnesio e KH, è la crescita continua di alghe coralline di color rosa su vetri, pompe e rocce. La corretta concentrazione di calcio ha un range che va dai360 e 450 mg.lt.

KH O ALCALINITA’

Come per il magnesio e il calcio, un corretto valore KH è essenziale per la crescita dei coralli duri SPS, LPS e molluschi divenendo esso stesso una parte dello scheletro, la composizione del KH è rappresentata in gran parte da carbonati e bicarbonati di calcio e di magnesio, si misura in quantità di acido necessaria a produrre uno spostamento di PH che converte tutti i bicarbonati (HCO3) in acido carbonico (H2Co3). Essendo coinvolto quindi nel passaggio da bicarbonati (solubili) a carbonati (insolubili) quindi avendo un “potere di dissoluzione”, nelle giuste quantità, ci serve per bilanciare la quantità di calcio e magnesio che vogliamo disciogliere. Si consiglia quindi il mantenimento di questo valore tra i 7 e 11 gradi.

Ricapitolando, la tua abilità di acquariofilo sarà quella di mantenere tutti e tre questi parametri abbastanza elevati ma non tanto da produrre precipitazioni, dovrai quindi effettuare somministrazioni regolari di calcio in quanto i livelli di questo elemento decrescono assieme al KH come si può verificare con misurazioni frequenti. Questo ci fa capire che se vogliamo far crescere il livello di calcio in soluzione nell’acquario per facilitare la crescita dei coralli dobbiamo per forza far salire il KH.

Riassumendo il nostro acquario sarebbe perfetto in una situazione di:

CALCIO 420 mg. lt.

MAGNESIO 1280 mg. lt.

KH 7 – 8 gradi

PH 8,1 – 8,2

e queste sono tutte le varianti in tabella:

kh-calcio-magnesio